ALIMENTO COMPLEMENTARE PER PSITTACIDI

Alimento complementare per psittaciformi e altri volatili da compagnia con Estratto di Cardo Mariano; in più, polifenoli che bloccano le micotossine e calmano l’infiammazione della mucosa intestinale.

Gli uccelli sono spesso colpiti da patologie epatiche e ciò per vari motivi, che in breve sono:
  • difficilmente la dieta proposta in cattività riesce a soddisfare completamente i fabbisogni delle specie non domestiche;
  • esistono pochi studi scientifici sulla valutazione della funzionalità dei vari organi degli uccelli, soprattutto del fegato, attraverso l’analisi della biochimica comparata* in risposta alle diete commerciali somministrate per lunghi periodi;
  • le materie prime utilizzate per la preparazione degli alimenti sono facilmente aggredibili da batteri e funghi.
Alimento complementare con fosfatidilcolina che agisce da vettore per la silimarina contenuta nell’estratto di cardo mariano e ne favorisce un più rapido assorbimento intestinale, con importante effetto detossificante del fegato e stimolante la formazione di nuovi epatociti. In più, polifenoli che bloccano le micotossine e calmano l’infiammazione della mucosa intestinale. Da addizionare alla normale alimentazione quotidiana di animali soggetti a stress alimentare, disordini epatici e/o sottoposti a terapie farmacologiche.

Fra i patogeni più comuni che si ritrovano nelle miscele di semi e in altri alimenti, ci sono i funghi del genere Aspergillus. Questi funghi, oltre ad essere potenzialmente patogeni in maniera diretta, anche se mai primitiva (hanno sempre bisogno di un calo delle difese immunitarie per esplicare la propria azione patogena), producono una varietà di tossine; una delle più pericolose è la famigerata aflatossina, prodotta da Aspergillus flavus, da cui infatti prende il nome (A come Aspergillus, fla come flavus).

Gli effetti delle aflatossine sull’organismo degli animali e dell’uomo sono molteplici e dipendono da vari fattori fra cui “specie animale” e rapporto fra quantità di tossine ingerita e dimensioni del soggetto, ma a parte le forme acute, che sono meno frequenti, a noi interessano gli effetti sul periodo medio-lungo, che si manifestano con danni al sistema immunitario: cancerogenicità, cali di fertilità, effetti mutageni e soprattutto epatopatie.

Negli uccelli, oltre al noto problema dell’alimentazione, si associa un’obiettiva difficoltà nel fare una diagnosi corretta da parte del Veterinario: gli esami del sangue sono di difficile interpretazione, rispetto alla funzione epatica; anche se per i Veterinari aviari con esperienza la biopsia epatica è una procedura di routine, non tutti i Veterinari sono in grado di fare una biopsia epatica a un uccello e non tutti i proprietari accettano procedure costose e invasive come una biopsia endoscopica.



References

Raffaella Capitelli e Lorenzo Crosta: Overview of Psittacine Blood Analysis and Comparative Retrospective Study of Clinical Diagnosis, Hematology and Blood Chemistry in Selected Psittacine Species. Veterinary Clinics of North America: Exotic Animal Practice Vol. 16, Issue 1, Pages 71-120